martedì 26 febbraio 2008

Febbraio, il mio mese!!!

Complice la serata trascorsa davanti alla tv a sentire le brutte canzoni del Festival di Sanremo, ho terminato il mese di febbraio...il mese che amo di più!!! Il sal di Lk organizzato da Maria di "Sarò una saetta" sta lentamente proseguendo...
Ci sono anche dei piccoli errori, solitamente li disfo, ma ieri non ho avuto voglia di farlo e l'ho lasciato così...personalizzato...ihihihih!!!
Ora voglio riprendere a ricamare il Primitive...stasera ascoltanto le altre canzoncine del Festival spero di andare avanti un pochino...

Io sono sanremese ed ero abituata a vivere la settimana del Festival nel caos più completo, qui in Toscana, posso solo guardare e seguire i collegamenti delle varie trasmissioni, ma non per vedere i cantanti di cui mi importa poco, ma le persone...tipo la commercialista bionda che Chiambretti ha nel suo gruppo di ascolto, non è un personaggio inventato da Pierino, ma è una professionista e gira per Sanremo da anni, conciata in questo modo!!! ahahahah... La rassegna sanremese è un grande circo di strada, con personaggi strani e divismi eccessivi!!! Il nostro divertimento era questo...assistere al baraccone che gira intorno al teatro Ariston, tipo la prima volta che vidi il rompi scatole della tvPaolini, con una collana di preservativi...oppure una ancora sconosciuta Platinette aggirare per le strade di Sanremo...è altissima!!! Quelli di striscia...le iene...tutte le radio private accreditate...i vari sosia...non c'era certo da annoiarsi!!! Tutti corrono e inseguono...
Da bambina ho assistito a tutte le prove del festival quando ancora lo facevano al Casinò...mio padre era dell'Arma e faceva servizio d'ordine e mi portava con sè...poi durante le serate stavo in un angolino della sala stampa!!! Ora una cosa così te la sogni...tutti con i pass e gli accrediti.
Ricordo ancora qualcosa...ma il ricordo più bello è quello di una dolcissima Delia Scala che io salutai con un " Ciao ciccina"...il nome che gli dava Buzzanca in una loro rivista...lei si commosse e mi diede un bacio...ricordo confusione e cantanti in attesa dei risultati...e i regali che facevano a noi figli dei militari...i famosi 45 giri!!! Patti Pravo era di una bellezza infinita...Antoine aveva lo smoking rosa quando cantava "Le pietre" peccato il bianco e nero, ma lui era un confettino!!!
Cantanti ne ho visti tanti negli anni...ho parlato anche con Pippo Baudo davanti al casinò, quando
avevo 16 anni...ci chiese a me ed altre compagne di scuola, se vista l'ora, avevamo pranzato!!!
Noi ci portavamo i panini per non perdere tempo e vedere i cantanti uscire dagli alberghi e correre a caccia di autografi, nei vari ristoranti della città...Morandi che correva, Britti che suonava al mare, Alice che prendeva il sole, Al Bano sulla barca, Zarrillo che faceva shopping alla Standa, i Tiromancino che suonavano in piazza e non se li filava nessuno, la brunetta dei Ricchi e Poveri portava di persona i suoi abiti, alla tintoria di mia mamma...ecc.ecc. prima erano più rilassati e più raggiungibili...ora sono troppo divi e non si concedono...poi è arrivata la passerella e tutti sono sfuggiti alle insistenti telecamere della vita in diretta e varie trasmissioni di gossip!!!
Che risate...che corse...che delusioni...come quando ci dissero che i Duran Duran erano al Royal e tutte le ragazzine fecero notte ad aspettarli e loro erano alloggiati a Montecarlo...per sfuggire alla folla di fans urlanti...poi da grande, accompagnai mia figlia quando ancora bambina non girava da sola!!! Ricordo ancora le tre ore in piedi ad aspettare l'entrata di Madonna al teatro Ariston...
per vedere solo una limousine con i vetri scuri, passare davanti a tanti ragazzini in delirio!!!
Però aspettando si chiacchierava, si faceva amicizia...si mangiava e si intonavano cori...che ridere!!!


Un grosso bacio...e ricordate il festival, lo si guarda per criticarlo, se no che gusto c'è...ve lo dice una sanremese doc!!!

9 commenti:

Anonimo ha detto...

che bel racconto e immagino quanto bello doveva essere per te quel periodo dell'anno,ricco di avvenimenti.quanti vips che hai visto e come dici tu ora sono irraggiungibili.io invece i duran duran ,che ero una fan accannita all'epoca ,li ho visti ,ma solo dopo 16 anni a un concerto fatto a trieste che emozione e due giorni prima ,ero a londra in vacanza ,ho visto tom cruise.insomma nel giro di 2 giorni ho esaudito i due miei sogni da teeneger .nn e' mai troppo tardi.ti sei spaventata quando ti ho detto del mio periodo no per il ricamo ,ho visto che ti sei data un gran da fare......bacioni laura la blogghina pasticciona!!!!

patti ha detto...

Davvero bello il tuo post!!! C'ero anch'io giovane come l'acqua a rincorrere un Baglioni fuori da un teatro della mia città, a fare la posta per vedere uscire Scialpi, e i cori ai concerti di John Miles...ero anche tanto giovane!!!
:-))))
Patti

marypoppins ha detto...

che bello Mrita,l'hai descritto così bene che mi sembra quasi di essere stata con te!!
Baci
passa da me , devi ritirare una cosa!
Mary

Patrizia ha detto...

Ciao Sanremese!!!! Io anche , pur essendo Imperiese, un po' me lo godevo il festival quando ero giovane... come quella volta che una mia zia , tecnica di radiologia in ospedale a Sanremo, fece le lastre a Simon Lebon che si era fratturato non ricordo se un piede o una gamba... si fece fare gli autografi per tutta la famiglia... e noi che lo avevamo aspettato ore davanti all'Ariston, senza cavare un ragno dal buco!!
Adesso ci va mia figlia, ma hai ragione tu, non riesce mai a vedere nessuno...
Ah! Dimenticavo: anche io crocetterò stasera, davanti alla TV, ma ascoltando solamente... Ti penserò!
Ciao!!!!!!
Patty

giovanna ha detto...

le tue parole hanno un senso di gioia e di nostalgia nello stesso tempo. Ma l'importante nella vita è provare emozioni.
Devono essere state emozioni e sensazioni che non si possono raccontare, le devi sentire. Sei stata fortunata...
Il festival lo sto seguendo, sono a casa da sola ma come dici tu le canzioni non sono il massimo, però ogni anno c'è qualcosa di uguale e di diverso. E' questo il bello di Sanremo.

Bacioni giò

penelope ha detto...

Bello il tuo racconto anche se io il festival non lo seguo molto.....
Carino anche febbraio! Rita

apaolal ha detto...

quante emozioni dietro ad una cosa cosi.. frivola .. come un "festival"...
ma che bello vivere e ricordare tutte queste emozioni!!!
ciaooooo
anna paola

Anonimo ha detto...

Io adoro il Festival di Sanremo, non esiste Italia senza questa manifestazione!!!
Nonostante le polemiche, sotto sotto è amatissimo ed attesissimo da tutti ed i Festival passati sono sempre nei nostri ricordi. Quest'anno, forse, c'è un pò troppa pubblicità e poco spazio per la musica, ma va bene anche così.
Bellissimi i tuoi Febbraio.
Un bacione, Serena Sercy conilcuore.splinder.com

Anonimo ha detto...

CIAO MARIARITA COME AVRAI NOTATO IL MIO SITO è IN COSTRUZIONE , FORSE DOMANI RIUSCIRò A INSERIRE UNO DEI MIE LAVORETTI.DIMENTICAVO ANCHE FEBBRAIO è IL MIO MESE AUGURI PASSATI E COMPLIMENTI AL TUO BLOG PASSA A TROVARMI BACI APPLE